FAQs

Cos’è il sistema endocannabinoide?

È una parte del sistema nervoso umano. Il sistema endocannabinoide è uno strumento di regolamentazione fondamentale nei sistemi nervosi e immunitari. La sua funzione è strettamente legata ai processi fisiologici e patologici.

Cos’è un cannabinoide?

I cannabinoidi sono messaggeri chimici naturali del corpo. Sono divisi in categorie: “endogeno” e “esogeno”.

  • I cannabinoidi endogeni, o endocannabinoidi, sono prodotti dal nostro corpo.
  • I cannabinoidi esogeni provengono dall’esterno e sono composti naturali presenti nella pianta di cannabis, chiamati fitocannabinoidi.
    Sono stati scoperti più di 111 fitocannabinoidi i, ma quelli che stanno mostrando un grande potenziale per scopi medici sono:
  • il CBD o Cannabidiolo
  • il THC o Tetraidrocannabinolo
  • il CBN o Cannabinolo 
  • Il CBG o Cannabigerolo 
Cos’è il CBD?

Il CBD o cannabidiolo è un cannabinoide non psicotropo presente nella Cannabis Sativa. I consumatori di CBD non ottengono alcun effetto stupefacente a differenza di chi fa uso di THC.
Il CBD infatti non altera la sensazione della realtà, non ha effetti destabilizzanti sulla mente e non produce alcuna sensazione di euforia.
Il suo potenziale terapeutico è stato evidenziato da studi scientifici in un gran numero di malattie e sintomi.

CBD e sistema endocannabinoide?

Il cannabidiolo (CBD) agisce indirettamente sui recettori del sistema endocannabinoide. Nello specifico è una sostanza “regolatrice” di questo sistema.
Nel momento in cui si attua uno squilibrio o uno scompenso nel sistema endocannabinoide, la modulazione provveduta dal cannabidiolo (CBD) che agisce, ad esempio sul sistema immunitario o indirettamente su un processo infiammatorio, tende a ripristinare l’equilibrio originario. 
Il CBD comporta una modulazione indiretta di una alterazione del sistema endocannabinoide umano provocata da patologie o traumi.

Per cosa si utilizza il CBD?

Il CBD ha molti potenziali vantaggi per la nostra salute e la cura della bellezza. Ecco le principali proprietà di questo prodotto naturale:

– ANTINFIAMMATORIO: il CBD è un agente terapeutico molto promettente per una varietà di disturbi infiammatori e autoimmuni.

– ANTIDOLORIFICO: può alleviare il dolore e la rigidità, anche quelli che derivano da malattie croniche. Ciò è dovuto al suo potere antinfiammatorio e analgesico.

– CONTRO ANSIA E STRESS: l’olio di CBD può essere usato nel trattamento del disturbo post traumatico da stress, in caso di ansia o attacchi di panico ma anche nel disturbo ossessivo compulsivo.

– RIDUCE LA DEPRESSIONE: il CBD ha un’efficacia simile a quella degli antidepressivi. Uno studio ha scoperto che gli effetti antidepressivi del cannabidiolo sono veloci, continui nel tempo e paragonabili ad un comune farmaco antidepressivo.

– MIGLIORA IL SONNO: La ricerca suggerisce che assumere cannabidiolo prima di andare a letto migliora il sonno anche nelle persone affette da insonnia.

– ANTI-ACNE:  il problema dell’acne è causato dall’infiammazione delle ghiandole sebacee. Uno studio ha rilevato che il CBD aiuta ad abbassare la produzione di sebo che porta all’acne grazie al suo effetto anti-infiammatorio.

– ANTI-AGE: il CBD è ricco di antiossidanti, ottimo anche per contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo. Queste sostanze sono in grado di contrastare i radicali liberi che attaccano le cellule del nostro corpo facendole invecchiare precocemente.

– IDRATANTE ED AMMORBIDENTE: le sue proprietà idratanti e lenitive sulla pelle lo rendono ideale per combattere i disturbi della pelle come psoriasi, eczema o dermatiti.

Utilizzo consigliato dell'olio di CBD

L’ olio di CBD si assume per via sublinguale ed è il metodo più rapido (dopo l’inalazione) per percepirne gli effetti. Leggi di più sul nostro post su come utilizzare l’olio di CBD

Privacy Policy | Terms & Conditions | Legal

© 2019 Evolution Bnk. All rights reserved.