FAQs…

Cos’è il sistema endocannabinoide?

È una parte del sistema nervoso umano. Il sistema endocannabinoide è uno strumento di regolamentazione fondamentale nei sistemi nervosi e immunitari e la sua funzione è strettamente legata ai processi fisiologici e patologici.

Cos’è un cannabinoide?

I cannabinoidi sono messaggeri chimici naturali del corpo. Sono divisi in categorie: “endogeno” e “esogeno”. I cannabinoidi endogeni, o endocannabinoidi, sono prodotti dal nostro corpo.
I cannabinoidi esogeni provengono dall’esterno e sono composti naturali presenti nella pianta di cannabis, chiamati fitocannabinoidi. Più di 111 fitocannabinoidi sono stati scoperti, ma quelli che stanno mostrando un grande potenziale per scopi medici e che dietro diverse ricerche mediche possiedono un alto potenziale di miglioramento, sono il cannabidiolo (CBD), il tetraidrocannabinolo (THC), cannabinolo (CBN), cannabigerolo (CBG).

Cos’è il CBD?

Il CBD o cannabidiolo è un cannabinoide non psicotropo presente nella Cannabis Sativa. I consumatori di CBD non ottengono alcun effetto stupefacente a differenza di chi fa uso di THC.
Il CBD infatti non altera la sensazione della realtà, non ha effetti destabilizzanti sulla mente e non produce alcuna sensazione di “sballo”.
Il suo potenziale terapeutico è stato evidenziato in un gran numero di malattie e sintomi.

CBD e sistema endocannabinoide?

Il cannabidiolo (CBD) agisce indirettamente sui recettori del sistema endocannabinoide. Nello specifico è una sostanza “regolatrice” di questo sistema.
Nel momento in cui si attua uno squilibrio o uno scompenso nel sistema endocannabinoide, la modulazione provveduta dal cannabidiolo (CBD) che agisce, ad esempio sul sistema immunitario o indirettamente su un processo infiammatorio, tende a ripristinare l’equilibrio originario. 
Il CBD comporta una modulazione indiretta di una alterazione del sistema endocannabinoide umano provocata da patologie o traumi.

Per cosa si utilizza il CBD?

Il CBD ha molti potenziali vantaggi per la nostra salute e la cura della bellezza. Ecco le principali proprietà di questo prodotto naturale:

– ANTINFIAMMATORIO:il CBD è un agente terapeutico molto promettente per una varietà di disturbi infiammatori e quindi tutti i disturbi autoimmuni.

– ANTIDOLORIFICO: può alleviare il dolore e la rigidità, anche quelli che derivano da malattie croniche. Ciò è dovuto al suo potere antinfiammatorio e analgesico.

– CONTRO ANSIA E STRESS: L’olio può essere usato nel trattamento del disturbo post traumatico da stress, in caso di ansia o attacchi di panico ma anche nel disturbo ossessivo compulsivo.

– RIDUCE LA DEPRESSIONE: il CBD ha un’efficacia simile a quella degli antidepressivi. Uno studio ha scoperto che gli effetti antidepressivi del cannabidiolo sono veloci, continui nel tempo e paragonabili a un comune farmaco antidepressivo.

– MIGLIORA IL SONNO: La ricerca suggerisce che assumere cannabidiolo prima di andare a letto migliora il sonno anche nelle persone affette da insonnia.

– ANTI-ACNE:  il problema dell’acne è causato dall’infiammazione delle ghiandole sebacee. Uno studio ha rilevato che il CBD aiuta ad abbassare la produzione di sebo che porta all’acne grazie al suo effetto anti-infiammatorio

– ANTI AGE: è ottimo anche per contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo grazie agli antiossidanti che contiene. Queste sostanze sono in grado di contrastare i radicali liberi che attaccano le cellule del nostro corpo facendole invecchiare precocemente.

– IDRATANTE ED AMMORBIDENTE:Ha proprietà idratanti e lenitive sulla pelle e può quindi essere impiegato contro disturbi come psoriasi, eczema o dermatiti.

Utilizzo consigliato dell'olio al CBD

L’ 0lio di CBD si assume per via sublinguale ed è il metodo più rapido (dopo l’inalazione) per percepire gli effetti.
Questo permette che i principi del CBD vengano assunti direttamente dalle membrane sotto alla lingua, dando diretto accesso al flusso sanguigno. Il resto dei principi viene assunto normalmente quando ingoiato, attraverso l’apparato digerente.

– Agitare delicatamente il flacone prima di ogni utilizzo

– Rilasciare alcune gocce sotto la lingua e non deglutire per almeno 30 secondi / 1 minuto in modo da consentire il massimo assorbimento

– Si percepisce l’effetto dopo circa 30-60 minuti dall’assunzione ed il massimo effetto si avrà intorno alle 1-2 ore. In totale dura tra 1 e 4 ore.

Bisogna sempre ricordare di lasciare il CBD sotto la lingua, perché l’ingestione diretta può causare la rottura di alcuni principi da parte del sistema digerente prima che venga assorbito.

Il momento della giornata in cui assumere CBD, la frequenza di assunzione e i dosaggi sono tutti fattori che dipendono dal proprio organismo, dai ritmi quotidiani e dal disturbo che si desidera alleviare.

Si consiglia di partire da alcune gocce a seconda della percentuale e aumentare fino ad arrivare agli affetti desiderati
Le dosi partono dai 10 mg fino ad arrivare a 300 mg

Non ci sono informazioni scientifiche che stabiliscano la quantità precisa di CBD che dovresti assumere per una determinata situazione.
Tieni presente che, come per qualsiasi integratore nutrizionale, l’utilizzo costante è la chiave del successo. Qualunque sia il tuo piano d’uso deciso, seguilo e “ascolta” il tuo corpo.

Tecniche di coltivazione all'avanguardia.

Seguici per per rimanere aggiornato.

Product

View Our Products

About us

Why Us?

Join our Team

Privacy Policy | Terms & Conditions | Legal

© 2019 Evolution Bnk. All rights reserved.